Argonauti - La Natura di Puglia e Basilicata - larva di Stratiomyidae
    Argonauti - La Natura di Puglia e Basilicata

Argonauti - La Natura di Puglia e Basilicata
Nome Utente:

Password:
 


Registrati
Salva Password
Password Dimenticata?

 

    


Menù riservato agli utenti registrati - Registrati  

Nota Bene : INSERITE SEMPRE DATA E LUOGO (ANCHE SOLO IL COMUNE) DEGLI AVVISTAMENTI



 Tutti i Forum
 FAUNA E FLORA DI PUGLIA, BASILICATA e CALABRIA
 INSETTI, RAGNI e C. (INVERTEBRATI)
 larva di Stratiomyidae
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:


      Bookmark this Topic  
| Altri..
Autore Discussione  

grazia
Utente Attivo



Inserito il - 06/09/2009 : 02:07:46  Link diretto a questa discussione  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di grazia Aggiungi grazia alla lista amici  Rispondi Quotando
Non so da che parte cominciare per poter identificare queste creature fotografate un paio di settimane fa in un pozza in cui vado a rabboccare l'acqua perchè sono presenti dei girini di rospo smeraldino. La stessa pozza, di origine artificiale (scavata da dei cacciatori per attrarre uccelli e spararli, prima che l'arrivo di una scomoda vicina li costringesse a desistere) ospita anche un sacco di altre specie. Questa però non l'avevo mai vista ed è scomparsa il giorno dopo. Quando l'ho fotografata era in acqua assieme a decine di altri esemplari della stessa specie, anche se di dimensioni variabili e si stava dirigendo fuori dall'acqua in un punto in cui tutti gli esemplari si sono concentrati.
Avevo letto su di un quotidiano giusto il giorno prima che in un posto della provincia (non ricordo quale, ho rimosso per rabbia) queste strane creature (c'era una foto, sono le stesse) stavano disseminando il panico con la loro presenza tra gli abitanti del luogo inorriditi dalla presenza di quaste bestiacce che alla stessa ora di ogni giorno si concentrano in uno stesso punto per poi allontanarsi nel resto della giornata, l'articolo comunque "rassicurava" che presto sarebbe stato dato fuoco a questi mostri.

Immagine:

132,57 KB

Immagine:

114,97 KB








Modificato da - rocco in Data 07/09/2009 10:01:14

 Firma di grazia 
Grazia Giovannetti
Melpignano

 Regione Puglia  ~ Prov.: Lecce  ~ Città: Melpignano  ~  Messaggi: 302  ~  Membro dal: 14/09/2006  ~  Ultima visita: 20/05/2018

pepem
Utente Attivo


Inserito il - 06/09/2009 : 18:11:50  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di pepem Aggiungi pepem alla lista amici  Rispondi Quotando
Roba, strana...davvero strana...!Date le dimensioni (visibile a occhio nudo) e il fatto che popoli una pozza artificiale d'acqua dolce, credo si tratti di un artropode. E' probabile che mi stia sbagliando, ma quest'essere è davvero particolare.
Mi piacerebbe sapere qualcosa in più riguardo la loro ecologia.
Grazie per lo spunto Grazia, queste sfide mi entusiasmano...farò una ricerca e spero di trovare qualcosa d'interessante.

salutoni, alfonsina








  Firma di pepem 
Alfonsina Spirito

 Regione Puglia  ~ Prov.: Foggia  ~ Città: Casalnuovo Monterotaro  ~  Messaggi: 102  ~  Membro dal: 10/06/2009  ~  Ultima visita: 16/07/2014 Torna all'inizio della Pagina

rocco
Moderatore



Inserito il - 06/09/2009 : 22:17:59  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di rocco Aggiungi rocco alla lista amici  Rispondi Quotando
Grazie per lo spunto Grazia, queste sfide mi entusiasmano...farò una ricerca e spero di trovare qualcosa d'interessante

Mi piace molto questo entusiasmo! Lo stesso entusiasmo che muove tanti appassionati a scoprire e ricercare!

La mia ipotesi è che si tratti di un Dittero Stratiomyidae.
Confronta qui:
http://www.blickwinkel.de/archive/BLWS004604
Queste larve sono dotate di un tegumento rigido e respirano grazie al sifone (il "tubo" allungato nella parte posteriore del corpo).
Hanno abitudini alimentari alquanto varie e le varie specie caratterizzano il tipo di bacino d'acqua (vediamo se riusciamo a scoprire qualcosa in più della famiglia...)
l'articolo comunque "rassicurava" che presto sarebbe stato dato fuoco a questi mostri.

In ogni caso si tratta di animali assolutamente innocui, anzi importanti per le catene trofiche delle acque dolci!! Come si fa ad essere così avventati!

rocco








 Regione Puglia  ~ Prov.: Bari  ~ Città: Bari  ~  Messaggi: 2025  ~  Membro dal: 04/09/2007  ~  Ultima visita: 12/12/2014 Torna all'inizio della Pagina

rocco
Moderatore



Inserito il - 06/09/2009 : 22:38:42  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di rocco Aggiungi rocco alla lista amici  Rispondi Quotando
Mi accorgo adesso che c'era già un avvistamento sul forum:
http://www.argonauti.org/forum/topi...OPIC_ID=2910
dove trovate ottimi articoli linkati da Angela.

rocco








Modificato da - rocco in data 06/09/2009 22:41:23

 Regione Puglia  ~ Prov.: Bari  ~ Città: Bari  ~  Messaggi: 2025  ~  Membro dal: 04/09/2007  ~  Ultima visita: 12/12/2014 Torna all'inizio della Pagina

pepem
Utente Attivo


Inserito il - 06/09/2009 : 22:40:00  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di pepem Aggiungi pepem alla lista amici  Rispondi Quotando
Complimenti Rocco!Sei stato un fulmine!
Concordo con te col dire che si tratta di larve di ditteri Straziomidi. Le larve di questi ditteri si distinguono in due tipi: acquatiche o semiacquatiche e terrestri, anche se cmq associate a un habitat con elevata umidità.
Diverse specie sono igropetiche e colonizzano le rocce ricoperte da un sottile velo di acqua corrente. Cmq in generale colonizzano acque stagnanti o anche corsi d'acqua in prossimità delle sponde, più ricche di vegetazione, alghe e detriti.
Dal punto di vista morfologico, nelle forme acquatiche, come quelle fotografate dalla nostra Grazia, l'ultimo urite è sottile e simula un tubo respiratorio terminante con un ciuffo di setole idrofughe, sfruttato dalla larva per respirare restando sommersa.


Riporto qui un'immagine di larva straziomide per confronto
http://commons.wikimedia.org/wiki/F...yidae_sp.jpg

Speriamo di riuscire a vedere anche le foto delle pupe e degli adulti.

Salutoni, alfonsina








Modificato da - rocco in data 06/09/2009 22:45:52

  Firma di pepem 
Alfonsina Spirito

 Regione Puglia  ~ Prov.: Foggia  ~ Città: Casalnuovo Monterotaro  ~  Messaggi: 102  ~  Membro dal: 10/06/2009  ~  Ultima visita: 16/07/2014 Torna all'inizio della Pagina

rocco
Moderatore



Inserito il - 06/09/2009 : 22:51:03  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di rocco Aggiungi rocco alla lista amici  Rispondi Quotando
Scusami Alfonsina, ma ho dovuto sostituire la foto con il link allo stesso sito perchè, per regolamento e copyright, non si possono inserire foto altrui a meno che non si chieda il permesso all'autore...
rocco








 Regione Puglia  ~ Prov.: Bari  ~ Città: Bari  ~  Messaggi: 2025  ~  Membro dal: 04/09/2007  ~  Ultima visita: 12/12/2014 Torna all'inizio della Pagina

pepem
Utente Attivo


Inserito il - 06/09/2009 : 23:02:26  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di pepem Aggiungi pepem alla lista amici  Rispondi Quotando
ops....nn succederà più!

alfonsina








  Firma di pepem 
Alfonsina Spirito

 Regione Puglia  ~ Prov.: Foggia  ~ Città: Casalnuovo Monterotaro  ~  Messaggi: 102  ~  Membro dal: 10/06/2009  ~  Ultima visita: 16/07/2014 Torna all'inizio della Pagina

angela corasaniti
Amministratore



Inserito il - 08/09/2009 : 10:02:01  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di angela corasaniti Aggiungi angela corasaniti alla lista amici  Rispondi Quotando
Purtroppo il primo dei due articoli che ho citato nella discussione indicata da Rocco, quello che ho trovato sul sito della facoltà di Scienze naturali dell'Università "la Sapienza" non è più linkabile. E' un peccato perchè era molto interessante. Ho provato ad accedere alla Biblioteca attraverso il sito ma la pagina risulta rimossa anche lì
http://www.scienzemfn.uniroma1.it/
Nell'articolo gli autori spiegavano come alcuni fattori stiano portando alla rarefazione o addirittura scomparsa di alcune specie di Stratiomyidae....tra questi fattori non era indicata l'ignoranza e la stpidità umana










  Firma di angela corasaniti 
angelacorasaniti@fastwebnet.it

http://www.argonauti.org
la Natura di Puglia e Basilicata

 Regione Puglia  ~ Prov.: Bari  ~ Città: Bari  ~  Messaggi: 2770  ~  Membro dal: 12/09/2006  ~  Ultima visita: 05/06/2020 Torna all'inizio della Pagina
  Discussione  
      Bookmark this Topic  
| Altri..
 
Vai a:

Herniasurgery.it | Snitz.it | Crediti Snitz Forums 2000
Questa pagina è stata generata in 0,27 secondi.