Argonauti - La Natura di Puglia e Basilicata - un NEUROTTERO che mi ha incantato
    Argonauti - La Natura di Puglia e Basilicata

Argonauti - La Natura di Puglia e Basilicata
Nome Utente:

Password:
 


Registrati
Salva Password
Password Dimenticata?

 

    


Menù riservato agli utenti registrati - Registrati  

Nota Bene : INSERITE SEMPRE DATA E LUOGO (ANCHE SOLO IL COMUNE) DEGLI AVVISTAMENTI



 Tutti i Forum
 FAUNA E FLORA DI PUGLIA, BASILICATA e CALABRIA
 INSETTI, RAGNI e C. (INVERTEBRATI)
 un NEUROTTERO che mi ha incantato
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:


      Bookmark this Topic  
| Altri..
Autore Discussione  

brandellodistoffa
Utente Master


Inserito il - 15/06/2007 : 09:22:20  Link diretto a questa discussione  Mostra Profilo Aggiungi brandellodistoffa alla lista amici  Rispondi Quotando
nei giorni scorsi, sempre sulla murgia lungo la strada provinciale Laterza Gioia del Colle ho fotografato quella che a me ? sembrata una falena, ma di cui non conosco il nome scientifico, vi posto le foto:


Immagine:

37,57 KB
? posata sullo stelo di una pianta che non ho identificato






 Regione Basilicata  ~ Prov.: Matera  ~ Città: Matera  ~  Messaggi: 2278  ~  Membro dal: 10/04/2007  ~  Ultima visita: 12/06/2016

brandellodistoffa
Utente Master


Inserito il - 15/06/2007 : 09:23:53  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo Aggiungi brandellodistoffa alla lista amici  Rispondi Quotando
posto altra foto con le ali spiegate

Immagine:

44,47 KB

spero di aver dato un buon contributo al forum
ciao Claudio






 Regione Basilicata  ~ Prov.: Matera  ~ Città: Matera  ~  Messaggi: 2278  ~  Membro dal: 10/04/2007  ~  Ultima visita: 12/06/2016 Torna all'inizio della Pagina

Matteo Visceglia
Nuovo Utente



Inserito il - 15/06/2007 : 16:14:29  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Matteo Visceglia Aggiungi Matteo Visceglia alla lista amici  Rispondi Quotando
Ciao Claudio,
la specie da te fotografata si chiama ASCALAPHUS LIBELLULOIDES. Famiglia Ascalaphidae, Ordine Neurotteri.
Spero di non aver sbagliato. Anch'io anni fa fotografai questa specie di cui conservo alcune diapositive.







  Firma di Matteo Visceglia 
Matteo Visceglia
Montescaglioso Mt
e-mail: mvisceglia@tin.it

 Regione Basilicata  ~ Prov.: Matera  ~ Città: Montescaglioso  ~  Messaggi: -15  ~  Membro dal: 19/09/2006  ~  Ultima visita: 28/04/2010 Torna all'inizio della Pagina

Gli Astuti
Moderatore



Inserito il - 15/06/2007 : 19:21:24  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Gli Astuti Aggiungi Gli Astuti alla lista amici  Rispondi Quotando
Mi sono informato un p? meglio su questi Neurotteri, scoprendo che se ne possono trovare varie specie che differiscono per il disegno alare.

Libelloides coccajus (sin. Ascalaphus libelloides), la specie pi? comune, che presenta la macchia basale scura dell'ala posteriore, subtriangolare e che raggiunge (a volte quasi) l'angolo posteriore della stessa ala (per capirci quello pi? vicino al corpo). Inoltre l'area chiara delle ali posteriori ha il margine posteriore ondulato.
http://cyrille.deliry.free.fr/ascal...s/libcoc.htm

Libelloides latinus (sin. L. italicus), dell'Italia peninsulare, che ha la macchia scura dell'ala posteriore pi? piccola e ondulata e ali posteriori di forma diversa (meno triangolari e pi? a semiluna).
http://www.naturamediterraneo.com/f...rms=coccajus (dallo stesso link ho preso le info)

Libelloides longicornis, abbastanza diffuso, che presenta venature alari giallognole e una caratteristica macchia scura squadrata (pi? o meno completamente) verso l'apice delle ali posteriori.
http://cyrille.deliry.free.fr/ascal...s/liblon.htm

Libelloides lacteus (sin. L. ottomanus) simile, anche nella forma delle ali, a L. coccajus, ma con una macchia scura basale della li posteriori ridotta.
http://cyrille.deliry.free.fr/ascal...s/libott.htm

Quello fotografato da Claudio mi sembra Libelloides italicus, al pi? L. lacteus, ma sicuramente non L. coccajus.

Abbiamo anche noi qualche foto, ma con ali chiuse.
D'ora in avanti ci far? pi? attenzione






  Firma di Gli Astuti 
Saluti

Gli Astuti ovvero Piero e Gianpasquale Chiatante
Martina Franca (TA)

 Regione Puglia  ~ Prov.: Taranto  ~ Città: Martina Franca  ~  Messaggi: 583  ~  Membro dal: 14/09/2006  ~  Ultima visita: 06/01/2015 Torna all'inizio della Pagina

brandellodistoffa
Utente Master


Inserito il - 15/06/2007 : 20:26:13  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo Aggiungi brandellodistoffa alla lista amici  Rispondi Quotando
vi ringrazio per il vostro interessamento, ma ho notato che l'ASCALAPHUS LIBELLULOIDES o libelluloides italicus hanno un'appendice caudale, mentre quello fotografato da me ne ? sprovvisto, ho controllato altre foto che ho, forse dipende dal sesso?
ciao Claudio






 Regione Basilicata  ~ Prov.: Matera  ~ Città: Matera  ~  Messaggi: 2278  ~  Membro dal: 10/04/2007  ~  Ultima visita: 12/06/2016 Torna all'inizio della Pagina

neurottero
Utente Medio



Inserito il - 07/07/2009 : 23:57:18  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di neurottero Aggiungi neurottero alla lista amici  Rispondi Quotando
Ciao Claudio,

come correttamente ipotizzavi, le appendici caudali a mo' di pinza che puoi vedere negli individui del genere Libelloides sono tratti caratteristici dei maschi e non un carattere distintivo della specie che si determina essenzialmente grazie al pattern delle macchie e alla forma delle ali.

Gli esemplari in questione sono femmine di Libelloides latinus

Buone cose






  Firma di neurottero 
Agostino Letardi
neurotteri.casaccia.enea.it

 Regione Lazio  ~ Prov.: Roma  ~ Città: Roma  ~  Messaggi: 53  ~  Membro dal: 07/07/2009  ~  Ultima visita: 12/07/2016 Torna all'inizio della Pagina
  Discussione  
      Bookmark this Topic  
| Altri..
 
Vai a:

Herniasurgery.it | Snitz.it | Crediti Snitz Forums 2000
Questa pagina è stata generata in 0,73 secondi.