Argonauti - La Natura di Puglia e Basilicata - Armadillidium vulgare
    Argonauti - La Natura di Puglia e Basilicata

Argonauti - La Natura di Puglia e Basilicata
Nome Utente:

Password:
 


Registrati
Salva Password
Password Dimenticata?

 

    


Menù riservato agli utenti registrati - Registrati  

Nota Bene : INSERITE SEMPRE DATA E LUOGO (ANCHE SOLO IL COMUNE) DEGLI AVVISTAMENTI



 Tutti i Forum
 FAUNA E FLORA DI PUGLIA, BASILICATA e CALABRIA
 INSETTI, RAGNI e C. (INVERTEBRATI)
 Armadillidium vulgare
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:


      Bookmark this Topic  
| Altri..
Autore Discussione  

angela corasaniti
Amministratore



Inserito il - 05/04/2007 : 18:56:19  Link diretto a questa discussione  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di angela corasaniti Aggiungi angela corasaniti alla lista amici  Rispondi Quotando
Questo animaletto, fotografato a Capo Otranto, appartiene alla classe dei Crostacei terrestri e viene comunemente chiamato Porcellino di terra. Esistono varie specie del Genere Armadillidium ed identificarla per una inesperta come me non ? stato facilissimo perch? non ci sono molte immagini ed informazioni disponibili soprattutto in italiano tanto per cambiare.

Immagine:

43,39 KB








Modificato da - angela corasaniti in Data 05/04/2007 22:45:22

 Firma di angela corasaniti 
angelacorasaniti@fastwebnet.it

http://www.argonauti.org
la Natura di Puglia e Basilicata

 Regione Puglia  ~ Prov.: Bari  ~ Città: Bari  ~  Messaggi: 2770  ~  Membro dal: 12/09/2006  ~  Ultima visita: 05/06/2020

angela corasaniti
Amministratore



Inserito il - 05/04/2007 : 19:07:09  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di angela corasaniti Aggiungi angela corasaniti alla lista amici  Rispondi Quotando
Si trova facilmente in luoghi umidi, nascosto sotto i sassi e quando si sente in pericolo si appallottola. Non lo avevo mai osservato con attenzione e solo ora mi accorgo che i disegni della "corazza" sono particolarissimi

Immagine:

40,77 KB








  Firma di angela corasaniti 
angelacorasaniti@fastwebnet.it

http://www.argonauti.org
la Natura di Puglia e Basilicata

 Regione Puglia  ~ Prov.: Bari  ~ Città: Bari  ~  Messaggi: 2770  ~  Membro dal: 12/09/2006  ~  Ultima visita: 05/06/2020 Torna all'inizio della Pagina

angela corasaniti
Amministratore



Inserito il - 05/04/2007 : 19:23:38  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di angela corasaniti Aggiungi angela corasaniti alla lista amici  Rispondi Quotando
Questo tanto affascinate quanto comune animaletto mantiene il suo aspetto immutato da milioni di anni.
Infatti sono stati ritrovati fossili risalenti all'Eocene (circa 50 milioni di anni).


Immagine:

32,82 KB








Modificato da - angela corasaniti in data 05/04/2007 20:05:04

  Firma di angela corasaniti 
angelacorasaniti@fastwebnet.it

http://www.argonauti.org
la Natura di Puglia e Basilicata

 Regione Puglia  ~ Prov.: Bari  ~ Città: Bari  ~  Messaggi: 2770  ~  Membro dal: 12/09/2006  ~  Ultima visita: 05/06/2020 Torna all'inizio della Pagina

grazia
Utente Attivo



Inserito il - 05/04/2007 : 23:17:25  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di grazia Aggiungi grazia alla lista amici  Rispondi Quotando
Cara Angela, devo proprio complimentarmi con te perch? nonostante questo animaletto sia davvero comune lo hai associato proprio a Capo d?Otranto. Qui, infatti, lo si incontra facilmente anche di giorno, ma la notte Capo d?Otranto si trasforma in un tappeto di porcellini di terra.
Vi racconto un fatto di circa tre anni fa: ero in un campo estivo per bambini (9 anni) che si fece proprio nei pressi di Torre Sant?Emiliano. Tutti i bambini che vi partecipavano arrivarono al campo terrorizzati da tutto ci? che si muoveva e provando un grande schifo per ogni esserino vivente.
Il primo giorno, incauti ed inesperti, lasciarono le tende aperte e quando la sera, dopo cena, provarono a rientrarvi erano occupate ciascuna da centinaia di porcellini di terra e da decine di altre specie (mantidi, ragni, forbicine, scarafaggini, ecc.). Anche gli zaini, le scarpe e persino i loro vestiti ne erano pieni. Immaginate urla, grida e pianti!
Passai la notte, tutta la notte, a tirarli fuori ad uno ad uno rigorosamente con le mani (perch? vedessero quanto sono innocui) e anche nei giorni successivi, nonostante stessero attenti a chiudere le tende fino all?ultima fessura venivo svegliata in piena notte per tirarne fuori qualcuno. Ma mai nessuno, proprio nessuno os? ammazzarne uno solo e l?ultima sera ebbi la gioia pi? grande: mentre ero fuori dalle tende sentii gridare di gioia una bimba: un VERMICOCOLO!!! (cos? li chiamano in dialetto) ...CHE BELLO, L?HO VISTO PRIMA IO! Non mi chiamarono, spensero le torce e dormirono tranquille con il loro amichetto. In un?altra tenda altre bambine mi chiamarono per far uscire una forbicina ma mi chiesero di lasciare i porcellini (ne avevano una decina).
Per finire vi mostro un abitante di questi luoghi che ?apprezza? molto i vermicocoli

Immagine:

119,93 KB








  Firma di grazia 
Grazia Giovannetti
Melpignano

 Regione Puglia  ~ Prov.: Lecce  ~ Città: Melpignano  ~  Messaggi: 302  ~  Membro dal: 14/09/2006  ~  Ultima visita: 20/05/2018 Torna all'inizio della Pagina

angela corasaniti
Amministratore



Inserito il - 06/04/2007 : 12:44:47  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di angela corasaniti Aggiungi angela corasaniti alla lista amici  Rispondi Quotando
Bellissimo questo ramarro! Un vero bongustaio
Complimenti Grazia anche per l'eperienza che ci hai raccontato.
Mi ? tornata in mente un'avventura analoga vissuta diversi anni f? quando con Giuseppe tenemmo un corso di educazione ambientale per ragazzi cosiddetti 'difficili' che io invece direi 'molto meno fortunati di altri' viste le storie allucinanti che erano costretti a vivere.
L'et? era pi? o meno la stessa, qualcuno pi? grandicello, sempre sulle difensive, alcuni particolarmente aggressivi, altri particolarmente chiusi, tutti un p? bulli.
Durante le escursioni cittadine, nelle poche zone verdi e in riva al mare, erano naturalmente gli insetti e i rettili gli animali che si incontravano pi? facilmente e quando Giuseppe ed io li prendavamo delicatamente tra le mani per mostrarli, ci guardavano allibiti con le solite esclamazioni schifate. Per loro erano tutti da sterminare.
Non parliamo poi delle loro espressioni quando hanno aperto le borre di alcuni rapaci notturni raccolte nella pineta di san Francesco. Fotografarli ? stato uno spasso! Ma appena alcuni ragazzi hanno cominciato a trovare i primi ossicini e crani la situazione ? cambiata completamente trasformandosi in una gara a chi ne trovava di pi?
Ci sono voluti tre mesi per intenerirli...ma ne ? valsa la pena.








  Firma di angela corasaniti 
angelacorasaniti@fastwebnet.it

http://www.argonauti.org
la Natura di Puglia e Basilicata

 Regione Puglia  ~ Prov.: Bari  ~ Città: Bari  ~  Messaggi: 2770  ~  Membro dal: 12/09/2006  ~  Ultima visita: 05/06/2020 Torna all'inizio della Pagina
  Discussione  
      Bookmark this Topic  
| Altri..
 
Vai a:

Herniasurgery.it | Snitz.it | Crediti Snitz Forums 2000
Questa pagina è stata generata in 0,36 secondi.