Argonauti - La Natura di Puglia e Basilicata - Anostraci di salina
    Argonauti - La Natura di Puglia e Basilicata

Argonauti - La Natura di Puglia e Basilicata
Nome Utente:

Password:
 


Registrati
Salva Password
Password Dimenticata?

 

    


Menù riservato agli utenti registrati - Registrati  

Nota Bene : INSERITE SEMPRE DATA E LUOGO (ANCHE SOLO IL COMUNE) DEGLI AVVISTAMENTI



 Tutti i Forum
 FAUNA E FLORA DI PUGLIA, BASILICATA e CALABRIA
 INSETTI, RAGNI e C. (INVERTEBRATI)
 Anostraci di salina
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:


      Bookmark this Topic  
| Altri..
Autore Discussione  

Giuseppe Alfonso
Utente Attivo


Inserito il - 15/01/2007 : 12:30:35  Link diretto a questa discussione  Mostra Profilo  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di Giuseppe Alfonso Aggiungi Giuseppe Alfonso alla lista amici  Rispondi Quotando
Forse non tutti sanno che ....
le saline sono un ambiente piuttosto peculiare in cui la vita ? possibile solo per pochi organismi che hanno adottato delle specifiche strategie di adattamento. L'elevata salinit? e le forti escursioni termiche rendono questi ambienti per certi versi... estremi.
In particolare, ospiti abituali delle saline sono dei piccoli Crostacei Branchiopodi appartenenti al gruppo degli Anostraci: le artemie.
In Italia abbiamo 2 specie appartenenti al genere Artemia: A. salina e A. parthenogenetica. A Margherita di Savoia ? segnalata la seconda.


Immagine:

44,11 KB

Il colore vi ricorda qualcosa???
Ebbene si! Sono rosa proprio come i Fenicotteri, infatti le artemie occupano un posto rilevante nella dieta di questi migratori che devono il loro caratteristico colore proprio ai pigmenti contenuti in questi crostacei di cui si nutrono.

PROBLEMA!!!!!!!!
un problema non indifferente degli ultimi anni ? stata l'introduzione (ennesima introduzione di una specie aliena) di A. franciscana un anostraco "americano" che ? la specie comunemente usata dagli acquariofili come cibo vivo! Sono in vendita infatti le uova, o meglio cisti (ovvero stadi di resistenza) che schiudono non appena vengono messi in acqua per generare i naupli (stadi giovanili).
A. franciscana si sta gi? diffondendo un po' ovunque, si ? ambientata piuttosto bene e si corre ancora una volta il rischio di perdere le specie autoctone appartenenti allo stesso genere .






 Firma di Giuseppe Alfonso 
Giuseppe Alfonso

 Regione Puglia  ~ Prov.: Brindisi  ~ Città: Francavilla Fontana  ~  Messaggi: 392  ~  Membro dal: 18/12/2006  ~  Ultima visita: 11/10/2020

Tommy
Moderatore


Inserito il - 17/01/2007 : 11:28:37  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo Aggiungi Tommy alla lista amici  Rispondi Quotando
Ciao Giuseppe.
Dubbio.

E di che colore ? la A.franciscana?? Potrebbe, se diverso dalla autoctona, cambiare il colore degli uccelli che se ne cibano?

Complimenti, poi, per le foto.
Ma che dimensioni ha una Artemia? Te lo chiedo cos? da vedere come fotografarle.
Ultima domanda. Perch? parthenogenetica?

Ciao.






Modificato da - Tommy in data 17/01/2007 11:29:36

  Firma di Tommy 
Tommy Capodiferro
Argonauta barese.

 Regione Puglia  ~ Prov.: Bari  ~ Città: Bari  ~  Messaggi: 420  ~  Membro dal: 13/09/2006  ~  Ultima visita: 03/01/2017 Torna all'inizio della Pagina

Giuseppe Alfonso
Utente Attivo


Inserito il - 17/01/2007 : 15:35:49  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di Giuseppe Alfonso Aggiungi Giuseppe Alfonso alla lista amici  Rispondi Quotando
Dunque:
I - Il colore di A. franciscana cos? come per le altre Artemie, dipende dalla loro "dieta" che spesso si presenta roseo per via degli archeobatteri planctonici delle saline (l'acqua delle saline stesse appare rosa per l'elevata densit? di archeobatteri).
Quindi anche A. franciscana pu? essere rosa, ma se cos? non fosse e se rimanesse il costituente pricipale della dieta dei fenicotteri questi nel giro di qualche generazione potrebbero perdere il caratteristico pigmento. Ma ATTENZIONE! il pigmento si trasferisce ai fenicotteri a partire dai cianobatteri per mezzo di crostacei filtratori che possono essere le diverse specie di Artemia (A. salina; A. parthenogenetica; A. franciscana), o addirittura altre specie di altri di anostraci come Branchinella spinosa (altra specie italiana di salina).

II - per quanto concerne le dimensioni, sulla foto che ho postato ho messo anche un barra di riferimento di 5 mm, quindi gli esemplari adulti (e quelli in foto lo sono) sono poco pi? grandi di 1 cm. Colgo l'occasione per marcare il fatto che il dimorfismo sessuale ? piuttosto evidente: le femmine presentano un sacco ovigero in prossimit? dei primi segmenti addominale (subito dopo i segmenti toracici, quelli che portano le zampe).
I maschi sono riconoscibili per le vistose antenne modificate a pinza che utilizzano per "prendere" la femmina in fase di accoppiamento.

III - A. parthenogenetica si chiama cos? perch? ? una specie che effettua partenogenesi, ovvero le femmine producono uova fertili senza accoppiamento con i maschi. I maschi, tuttavia, esistono ma sono rarissimi e in un certo senso "servono a poco". La cosa curiosa ? che A. salina (che si riproduce sessualmente) ? distribuita nelle saline dell'arco tirrenico, A. parthenogenetica, invece sull'arco adriatico.
Comunque, quello della sessualit? e della tassonomia degli Anostraci ? un argomento ancora oggetto di ricerca, molte cose rimangono ancora da chiarire.
E comunque sono degli animali bellissimi e affascinatissimi !!!!!!!






  Firma di Giuseppe Alfonso 
Giuseppe Alfonso

 Regione Puglia  ~ Prov.: Brindisi  ~ Città: Francavilla Fontana  ~  Messaggi: 392  ~  Membro dal: 18/12/2006  ~  Ultima visita: 11/10/2020 Torna all'inizio della Pagina

Giuseppe Alfonso
Utente Attivo


Inserito il - 04/09/2009 : 15:27:54  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di Giuseppe Alfonso Aggiungi Giuseppe Alfonso alla lista amici  Rispondi Quotando

Immagine:

9,63 KB

La foto di questo topic è nella copertina dell'ultimo numero di Journal of Biological Research n. 11 - 2009 !

http://www.jbr.gr/main/index.htm






Modificato da - Giuseppe Alfonso in data 04/09/2009 15:28:35

  Firma di Giuseppe Alfonso 
Giuseppe Alfonso

 Regione Puglia  ~ Prov.: Brindisi  ~ Città: Francavilla Fontana  ~  Messaggi: 392  ~  Membro dal: 18/12/2006  ~  Ultima visita: 11/10/2020 Torna all'inizio della Pagina

rocco
Moderatore



Inserito il - 04/09/2009 : 16:51:29  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di rocco Aggiungi rocco alla lista amici  Rispondi Quotando
La foto di questo topic è nella copertina dell'ultimo numero di Journal of Biological Research n. 11 - 2009 !


Complimenti Giuseppe!
rocco






 Regione Puglia  ~ Prov.: Bari  ~ Città: Bari  ~  Messaggi: 2025  ~  Membro dal: 04/09/2007  ~  Ultima visita: 12/12/2014 Torna all'inizio della Pagina

angela corasaniti
Amministratore



Inserito il - 04/09/2009 : 20:18:08  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di angela corasaniti Aggiungi angela corasaniti alla lista amici  Rispondi Quotando
Complimenti anche da me





  Firma di angela corasaniti 
angelacorasaniti@fastwebnet.it

http://www.argonauti.org
la Natura di Puglia e Basilicata

 Regione Puglia  ~ Prov.: Bari  ~ Città: Bari  ~  Messaggi: 2770  ~  Membro dal: 12/09/2006  ~  Ultima visita: 05/06/2020 Torna all'inizio della Pagina
  Discussione  
      Bookmark this Topic  
| Altri..
 
Vai a:

Herniasurgery.it | Snitz.it | Crediti Snitz Forums 2000
Questa pagina è stata generata in 0,17 secondi.