Argonauti - La Natura di Puglia e Basilicata - Thomisus...in giallo...
    Argonauti - La Natura di Puglia e Basilicata

Argonauti - La Natura di Puglia e Basilicata
Nome Utente:

Password:
 


Registrati
Salva Password
Password Dimenticata?

 

    


Menù riservato agli utenti registrati - Registrati  

Nota Bene : INSERITE SEMPRE DATA E LUOGO (ANCHE SOLO IL COMUNE) DEGLI AVVISTAMENTI



 Tutti i Forum
 FAUNA E FLORA DI PUGLIA, BASILICATA e CALABRIA
 INSETTI, RAGNI e C. (INVERTEBRATI)
 Thomisus...in giallo...
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:


      Bookmark this Topic  
| Altri..
Autore Discussione  

angela corasaniti
Amministratore



Inserito il - 15/05/2009 : 18:42:09  Link diretto a questa discussione  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di angela corasaniti Aggiungi angela corasaniti alla lista amici  Rispondi Quotando
...in un mare di giallo, vedo un piccolo dittero posato su un fiore. Mi avvicino per fotografarlo ma... che strano, l'insetto resta completamente immobile.
Provo a piegare leggermente lo stelo ed eccolo comparire, un giallissimo ragno granchio!!

Saline di Margherita di Savoia, 10 maggio

108,52 KB






 Firma di angela corasaniti 
angelacorasaniti@fastwebnet.it

http://www.argonauti.org
la Natura di Puglia e Basilicata

 Regione Puglia  ~ Prov.: Bari  ~ Città: Bari  ~  Messaggi: 2770  ~  Membro dal: 12/09/2006  ~  Ultima visita: 05/06/2020

angela corasaniti
Amministratore



Inserito il - 15/05/2009 : 18:44:41  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di angela corasaniti Aggiungi angela corasaniti alla lista amici  Rispondi Quotando
Velocissimo, si sposta sulla parte superiore del fiore, senza mollare la sua preziosissima preda.



192,83 KB






  Firma di angela corasaniti 
angelacorasaniti@fastwebnet.it

http://www.argonauti.org
la Natura di Puglia e Basilicata

 Regione Puglia  ~ Prov.: Bari  ~ Città: Bari  ~  Messaggi: 2770  ~  Membro dal: 12/09/2006  ~  Ultima visita: 05/06/2020 Torna all'inizio della Pagina

angela corasaniti
Amministratore



Inserito il - 15/05/2009 : 18:46:34  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di angela corasaniti Aggiungi angela corasaniti alla lista amici  Rispondi Quotando




184,08 KB






  Firma di angela corasaniti 
angelacorasaniti@fastwebnet.it

http://www.argonauti.org
la Natura di Puglia e Basilicata

 Regione Puglia  ~ Prov.: Bari  ~ Città: Bari  ~  Messaggi: 2770  ~  Membro dal: 12/09/2006  ~  Ultima visita: 05/06/2020 Torna all'inizio della Pagina

angela corasaniti
Amministratore



Inserito il - 15/05/2009 : 18:49:53  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di angela corasaniti Aggiungi angela corasaniti alla lista amici  Rispondi Quotando



160,92 KB






  Firma di angela corasaniti 
angelacorasaniti@fastwebnet.it

http://www.argonauti.org
la Natura di Puglia e Basilicata

 Regione Puglia  ~ Prov.: Bari  ~ Città: Bari  ~  Messaggi: 2770  ~  Membro dal: 12/09/2006  ~  Ultima visita: 05/06/2020 Torna all'inizio della Pagina

angela corasaniti
Amministratore



Inserito il - 15/05/2009 : 18:51:00  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di angela corasaniti Aggiungi angela corasaniti alla lista amici  Rispondi Quotando
Ecco la particolare disposizione degli occhi del Thomisus onustus.



55,25 KB



60,64 KB






  Firma di angela corasaniti 
angelacorasaniti@fastwebnet.it

http://www.argonauti.org
la Natura di Puglia e Basilicata

 Regione Puglia  ~ Prov.: Bari  ~ Città: Bari  ~  Messaggi: 2770  ~  Membro dal: 12/09/2006  ~  Ultima visita: 05/06/2020 Torna all'inizio della Pagina

angela corasaniti
Amministratore



Inserito il - 15/05/2009 : 18:58:21  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di angela corasaniti Aggiungi angela corasaniti alla lista amici  Rispondi Quotando
E queste sono le ali del dittero. Dalla venulazione direi che si tratta di un Empididae del genere Empis. La loro biologia non è perfettamente nota, le larve si nutrono di altri insetti; anche gli adulti si nutrono generalmente piccoli ditteri (la lunga proboscide rigida serve a succhiarne i liquidi) soprattutto durante l'accoppiamento, ma sono anche floricoli.
Qui un Empis sp. della Basilicata
http://www.argonauti.org/forum/topi...OPIC_ID=3729



51,44 KB



43,72 KB



111,49 KB






  Firma di angela corasaniti 
angelacorasaniti@fastwebnet.it

http://www.argonauti.org
la Natura di Puglia e Basilicata

 Regione Puglia  ~ Prov.: Bari  ~ Città: Bari  ~  Messaggi: 2770  ~  Membro dal: 12/09/2006  ~  Ultima visita: 05/06/2020 Torna all'inizio della Pagina

rocco
Moderatore



Inserito il - 15/05/2009 : 22:46:42  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di rocco Aggiungi rocco alla lista amici  Rispondi Quotando
Splendida scheda!!
rocco






 Regione Puglia  ~ Prov.: Bari  ~ Città: Bari  ~  Messaggi: 2025  ~  Membro dal: 04/09/2007  ~  Ultima visita: 12/12/2014 Torna all'inizio della Pagina

angela corasaniti
Amministratore



Inserito il - 16/05/2009 : 09:01:37  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di angela corasaniti Aggiungi angela corasaniti alla lista amici  Rispondi Quotando
Grazie Rocco Finalmente sto tornando ad uscire, purtroppo pochissime specie nuove sopratutto tra i ragni





  Firma di angela corasaniti 
angelacorasaniti@fastwebnet.it

http://www.argonauti.org
la Natura di Puglia e Basilicata

 Regione Puglia  ~ Prov.: Bari  ~ Città: Bari  ~  Messaggi: 2770  ~  Membro dal: 12/09/2006  ~  Ultima visita: 05/06/2020 Torna all'inizio della Pagina

Mimmo011
Utente Master


Inserito il - 16/05/2009 : 15:18:42  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo Aggiungi Mimmo011 alla lista amici  Rispondi Quotando
Stupendo reportage Angela...........le tue foto ci sono mancate!!!! Splendido esempio di mimetismo!!! La tonalità di giallo è assolutamente identica a quella del fiore.........Angela per caso sai come fanno qiesti ragni a imitarla alla perfezione? si mangiano qualche loro parte?? perchè la somiglianza è impressionante!!!!





  Firma di Mimmo011 
Mimmo

 Regione Basilicata  ~ Prov.: Matera  ~ Città: Matera  ~  Messaggi: 1253  ~  Membro dal: 23/01/2008  ~  Ultima visita: 11/04/2014 Torna all'inizio della Pagina

angela corasaniti
Amministratore



Inserito il - 16/05/2009 : 20:10:11  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di angela corasaniti Aggiungi angela corasaniti alla lista amici  Rispondi Quotando
Questi ragni si nutrono di numerose specie di insetti. Li ho visti spesso catturare imenotteri e ditteri, più raramente lepidotteri ed eterotteri. I fiori non fanno parte del loro menù e sono importanti solo durante l'appostamento/stazionamento.
E' una forma di mimetismo criptico sia aggressivo, cioè la capacità di un predatore di adattare il proprio colore a quello del substrato su cui effettua i propri agguati, che difensivo (nascondersi dai predatori).
Ho letto che questo meccanismo (Thomisus e Misumena riescono ad effettuarlo nell'arco di più giorni) è utile sia per nascondersi dai loro predatori, che per rendere più efficaci i loro agguati. Ipotesi ancora oggetto di studio
"Specific color sensitivities of prey and predator explain camouflage in different visual systems" di Théry, Debut., Gomez, Casas.
http://www.cababstractsplus.org/abs...=20053000296
Lo studio è stato effettuato proprio su Thomisu onustus e le margherite di Leucanthemum vulgare. E' il primo a identificare quali fotorecettori sia di preda e predatore sono coinvolti nel mimetismo.

Qui c'è un Thomisus fotografato lo stesso giorno, meno mimetico...


133,23 KB
Ho osservato che comunque, al di là del colore, hanno elaborato una particolare tecnica di appostamento: molte volte sono visibili sui fiori solo il primo ed il secondo paio di zampe ed il prosoma che spuntano fuori attraverso i petali, mentre il resto del corpo resta nascosto al di sotto della corolla del fiore stesso. Aspetta pazientemente che la preda si avvicini, quindi la afferra con i cheliceri e le zampe anteriori, e la immobilizza iniettando il veleno.
Qui c'è un agguato andato a vuoto...per colpa mia. Confesso che quando ho fotografato quell'imenottero, un bellissimo Chrysis, non mi ero assolutamente accorta del ragno granchio assolutamente immobile lì vicino (la foto è sfuocata, soprattutto il Thomisidae Runcinia grammica)



112,59 KB

Quello del mimetismo in genere è un argomento davvero affascinante, da approfondire sicuramente







  Firma di angela corasaniti 
angelacorasaniti@fastwebnet.it

http://www.argonauti.org
la Natura di Puglia e Basilicata

 Regione Puglia  ~ Prov.: Bari  ~ Città: Bari  ~  Messaggi: 2770  ~  Membro dal: 12/09/2006  ~  Ultima visita: 05/06/2020 Torna all'inizio della Pagina

Mimmo011
Utente Master


Inserito il - 17/05/2009 : 11:25:01  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo Aggiungi Mimmo011 alla lista amici  Rispondi Quotando
Grazie mille Angela!! Bellissima spiegazione!! Quindi questi ragni riescono in qualche modo ad adattare il proprio colore a quello del fiore in cui si trovano?!?!
Scusa se ti faccio un'altra domanda: ma ogni specie di questi ragni ha un suo fiore? oppure può capitare che una stessa specie possa assumere diversi colori? Angela, sfrutto un pò la tua ottima conoscenza!!






  Firma di Mimmo011 
Mimmo

 Regione Basilicata  ~ Prov.: Matera  ~ Città: Matera  ~  Messaggi: 1253  ~  Membro dal: 23/01/2008  ~  Ultima visita: 11/04/2014 Torna all'inizio della Pagina

rocco
Moderatore



Inserito il - 17/05/2009 : 11:30:41  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di rocco Aggiungi rocco alla lista amici  Rispondi Quotando
Estremamente affascinanti e misteriosi questi ragni!
I meccanismi che regolano il mimetismo degli animali sono quantomai diversificati, sia a livello funzionale che biologico. In questo campo le ipotesi degli studiosi si moltiplicano:
per quanto riguarda i ragni Thomisus e Misumena, si parla di colorazione disruptiva (per dissimulare il proprio aspetto di ragno eliminando il contrastocon lo sfondo) o mimetismo con modello vegetale (attraggono gli insetti imitando un fiore)...bisognerebbe indagare meglio sulla visione delle prede (gli insetti non vedono i colori come noi).
Inoltre va dimostrato se la colorazione è realizzata casualmente (la selezione naturale seglie le varietà cromatiche più simili ai fiori di una certa zona) o c'è un meccanismo di riarrangiamento cromatico (ammettendo un'ottima fotorecezione nei Thomisidae e espressione differenziale di pigmenti).
Spero di essere stato chiaro e riassuntivo (ho tralasciato molte altre considerazioni): ci sarebbe moltissimo da dire e dibattere sull'argomento, quantomai intrigante!
rocco






 Regione Puglia  ~ Prov.: Bari  ~ Città: Bari  ~  Messaggi: 2025  ~  Membro dal: 04/09/2007  ~  Ultima visita: 12/12/2014 Torna all'inizio della Pagina

Mimmo011
Utente Master


Inserito il - 17/05/2009 : 16:06:41  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo Aggiungi Mimmo011 alla lista amici  Rispondi Quotando
Rocco sei stato chiarissimo!!!! Anzi se hai delle altre notizie e se ancora meglio hai degli articoli mettili!! Argonauti potrebbe anche diventare un luogo di confronto e di discussione!!

Io comunque non mi stupirei se nei ragni venisse riscontrato un mimetismo più complesso (tipo quello dei camaleonti) visto il grande successo di questi artropodi!






  Firma di Mimmo011 
Mimmo

 Regione Basilicata  ~ Prov.: Matera  ~ Città: Matera  ~  Messaggi: 1253  ~  Membro dal: 23/01/2008  ~  Ultima visita: 11/04/2014 Torna all'inizio della Pagina
  Discussione  
      Bookmark this Topic  
| Altri..
 
Vai a:

Herniasurgery.it | Snitz.it | Crediti Snitz Forums 2000
Questa pagina è stata generata in 0,78 secondi.