Argonauti - La Natura di Puglia e Basilicata - mentre pulivo la verdura
    Argonauti - La Natura di Puglia e Basilicata

Argonauti - La Natura di Puglia e Basilicata
Nome Utente:

Password:
 


Registrati
Salva Password
Password Dimenticata?

 

    


Menù riservato agli utenti registrati - Registrati  

Nota Bene : INSERITE SEMPRE DATA E LUOGO (ANCHE SOLO IL COMUNE) DEGLI AVVISTAMENTI



 Tutti i Forum
 FAUNA E FLORA DI PUGLIA, BASILICATA e CALABRIA
 INSETTI, RAGNI e C. (INVERTEBRATI)
 mentre pulivo la verdura
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:


      Bookmark this Topic  
| Altri..
Autore Discussione  

brandellodistoffa
Utente Master


Inserito il - 19/01/2009 : 16:30:56  Link diretto a questa discussione  Mostra Profilo Aggiungi brandellodistoffa alla lista amici  Rispondi Quotando
mentre pulivo la verdura è saltato fuori un insetto che pongo alla vostra attenzione

Immagine:

53,78 KB






 Regione Basilicata  ~ Prov.: Matera  ~ Città: Matera  ~  Messaggi: 2279  ~  Membro dal: 10/04/2007  ~  Ultima visita: 19/10/2019

brandellodistoffa
Utente Master


Inserito il - 19/01/2009 : 16:32:00  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo Aggiungi brandellodistoffa alla lista amici  Rispondi Quotando


foto 2:

100,74 KB






 Regione Basilicata  ~ Prov.: Matera  ~ Città: Matera  ~  Messaggi: 2279  ~  Membro dal: 10/04/2007  ~  Ultima visita: 19/10/2019 Torna all'inizio della Pagina

brandellodistoffa
Utente Master


Inserito il - 19/01/2009 : 16:32:59  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo Aggiungi brandellodistoffa alla lista amici  Rispondi Quotando


foto3:

60,41 KB

un salutone Claudio






 Regione Basilicata  ~ Prov.: Matera  ~ Città: Matera  ~  Messaggi: 2279  ~  Membro dal: 10/04/2007  ~  Ultima visita: 19/10/2019 Torna all'inizio della Pagina

brandellodistoffa
Utente Master


Inserito il - 19/01/2009 : 16:35:33  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo Aggiungi brandellodistoffa alla lista amici  Rispondi Quotando
posto un'altra foto per dare l'idea delle dimensioni

foto4:

66,89 KB






 Regione Basilicata  ~ Prov.: Matera  ~ Città: Matera  ~  Messaggi: 2279  ~  Membro dal: 10/04/2007  ~  Ultima visita: 19/10/2019 Torna all'inizio della Pagina

rocco
Moderatore



Inserito il - 20/01/2009 : 12:37:31  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di rocco Aggiungi rocco alla lista amici  Rispondi Quotando
E' una specie del genere Chrysolina, famiglia Chrysomelidae.
Il bordo del pronoto fortemente rilevato e la punteggiatura delle elitre mi fanno pensare a C. chalcites, che non ho mai incontrato dal vivo.
Che tipo di verdure pulivi?
rocco






 Regione Puglia  ~ Prov.: Bari  ~ Città: Bari  ~  Messaggi: 2025  ~  Membro dal: 04/09/2007  ~  Ultima visita: 12/12/2014 Torna all'inizio della Pagina

angela corasaniti
Amministratore



Inserito il - 20/01/2009 : 19:17:14  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di angela corasaniti Aggiungi angela corasaniti alla lista amici  Rispondi Quotando
Finalmente penso di aver risolto il problema col collegamento
Per questa Chrysolina, in un primo tempo, a dir la verità, avevo pensato al gruppo Hypericia. Ma osservando meglio il pronoto, in effetti (come giustamente nota Rocco), l'intaccatura che delinea il bordo (prima del rigonfiamento) così marcata e continua è molto simile a C. chalcites. Anche la punteggiatura delle elitre (per quel che riesco a vedere) sembra più simile a quest'ultima.
Purtroppo l'unica info trovata su Chrysolina (Minkia) chalcites riguarda la distribuzione su questo studio
http://209.85.129.132/search?q=cach...nt=firefox-a

" manca in tutta l’Italia settentrionale,
ma compare, come elemento transjonico, in varie sta-
zioni della Puglia, fino alle Tremiti, e dei versanti jonici
della Basilicata e della Calabria. Secondo Weise (1882-
1884) la specie sarebbe legata ai terreni salsi. Una con-
ferma viene dal fatto che uno di noi (S. R.) l’ha sem-
pre trovata in stazioni presso la costa del mare.
Elemento ponto-mediterraneo"


Se le piante su cui Claudio l'ha trovata provengono da Matera c'è qualche dubbio.

Altra Chrysolina dello stesso gruppo che ha maggiore diffusione è la C. oricalcia, ma anche su questa ho trovato poche info

" Per alcuni autori in Italia è presente la subsp. laevicollis (Olivier,
1807), da altri, e anche da noi, considerata invece
come una varietà cromatica. Generalmente gli esem-
plari italiani sono infatti di colore blu nerastro, men-
tre la forma tipica è di solito bronzea. Diffusa, anche
se generalmente poco frequente, dall’Italia settentrio-
nale alla Sicilia e dalla pianura fino alla zona submon-
tana.
Elemento sibirico-europe"


Confrontando le foto delle due specie però, non riesco a capire quali siano i caratteri che le distinguono...forse il colore, ma...
Qu alcune C. oricalcia
http://www.zin.ru/ANIMALIA/COLEOPTE...chrorims.htm
http://www.galerie-insecte.org/gale...1184crop.jpg
http://www.kaefer-der-welt.de/chrys...ricalcia.htm









  Firma di angela corasaniti 
angelacorasaniti@fastwebnet.it

http://www.argonauti.org
la Natura di Puglia e Basilicata

 Regione Puglia  ~ Prov.: Bari  ~ Città: Bari  ~  Messaggi: 2770  ~  Membro dal: 12/09/2006  ~  Ultima visita: 05/06/2020 Torna all'inizio della Pagina

brandellodistoffa
Utente Master


Inserito il - 21/01/2009 : 08:25:11  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo Aggiungi brandellodistoffa alla lista amici  Rispondi Quotando
In effetti, come hai arguito, poiché io ho trascurato di indicare la località, il ritrovamento è stato fatto nelle campagne materane e precisamente nella zona delle due gravine, la pianta sulla quale stava è quella del papavero, altro non so aggiungere.
Ciao Claudio






 Regione Basilicata  ~ Prov.: Matera  ~ Città: Matera  ~  Messaggi: 2279  ~  Membro dal: 10/04/2007  ~  Ultima visita: 19/10/2019 Torna all'inizio della Pagina

angela corasaniti
Amministratore



Inserito il - 21/01/2009 : 11:36:03  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di angela corasaniti Aggiungi angela corasaniti alla lista amici  Rispondi Quotando
In base a quanto detto nello studio citato precedentemente Chrysolina chalcites sarebbe legata ai terreni salsi ed è stata rilevata lungo la costa (per la Basilicata solo sul versante jonico). Per esclusione dovrebbe trattarsi dell'altra specie cioè di Chrysolina oricalcia...in caso contrario sarebbe un dato molto molto interessante perché unico! Non conoscendo però le differenze morfologiche tra le due specie, personalmente, non me la sento di escluderla a priori....





  Firma di angela corasaniti 
angelacorasaniti@fastwebnet.it

http://www.argonauti.org
la Natura di Puglia e Basilicata

 Regione Puglia  ~ Prov.: Bari  ~ Città: Bari  ~  Messaggi: 2770  ~  Membro dal: 12/09/2006  ~  Ultima visita: 05/06/2020 Torna all'inizio della Pagina

rocco
Moderatore



Inserito il - 22/01/2009 : 10:05:26  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di rocco Aggiungi rocco alla lista amici  Rispondi Quotando
Qui altre immagini di C. oricalcia:
http://www.biol.uni.wroc.pl/cassida...ricalcia.jpg
e C. chalcites:
http://www.biol.uni.wroc.pl/cassida...halcites.jpg.
In effetti non è facile capire quali possano essere le differenze effettive.
E mi sono accorto che c'è un po' di confusione nelle immagini su google...
rocco






Modificato da - rocco in data 22/01/2009 10:21:58

 Regione Puglia  ~ Prov.: Bari  ~ Città: Bari  ~  Messaggi: 2025  ~  Membro dal: 04/09/2007  ~  Ultima visita: 12/12/2014 Torna all'inizio della Pagina

phalaecus
Utente Normale


Inserito il - 16/01/2014 : 23:17:01  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di phalaecus Aggiungi phalaecus alla lista amici  Rispondi Quotando
Mi permetto di riprendere questo vecchio post per sottolineare che si tratta di Chrysolina chalcites, come inizialmente ipotizzato da Rocco. Il profilo allungato, la forma del pronoto ed i suoi solchi marginali pronunciati la distinguono agevolmente da Chrysolina oricalcia. C. oricalcia, invece, è molto più tondeggiante, il pronoto è più trapezoidale, lucido e con i solchi marginali meno marcati.
Personalmente trovo C. chalcites anche in terreni incolti lontani dal mare, sempre rara. Chrysolina oricalcia, invece, è molto più diffusa e abbondante, e la trovo anche sui finocchi nel mio piccolo orto casalingo.






  Firma di phalaecus 
Maurizio Bollino

 Regione Puglia  ~ Prov.: Lecce  ~ Città: Lecce  ~  Messaggi: 15  ~  Membro dal: 04/12/2009  ~  Ultima visita: 17/01/2014 Torna all'inizio della Pagina
  Discussione  
      Bookmark this Topic  
| Altri..
 
Vai a:

Herniasurgery.it | Snitz.it | Crediti Snitz Forums 2000
Questa pagina è stata generata in 0,23 secondi.