Argonauti - La Natura di Puglia e Basilicata - Noctua pronuba - Noctuidae
    Argonauti - La Natura di Puglia e Basilicata

Argonauti - La Natura di Puglia e Basilicata
Nome Utente:

Password:
 


Registrati
Salva Password
Password Dimenticata?

 

    


Menù riservato agli utenti registrati - Registrati  

Nota Bene : INSERITE SEMPRE DATA E LUOGO (ANCHE SOLO IL COMUNE) DEGLI AVVISTAMENTI



 Tutti i Forum
 FAUNA E FLORA DI PUGLIA, BASILICATA e CALABRIA
 INSETTI, RAGNI e C. (INVERTEBRATI)
 Noctua pronuba - Noctuidae
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:


      Bookmark this Topic  
| Altri..
Autore Discussione  

angela corasaniti
Amministratore



Inserito il - 07/11/2008 : 20:20:31  Link diretto a questa discussione  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di angela corasaniti Aggiungi angela corasaniti alla lista amici  Rispondi Quotando
Ogni tanto, sul mio pianerottolo, trovo qualcosa...

Bari 5 ottobre

Noctua pronuba

128,91 KB






 Firma di angela corasaniti 
angelacorasaniti@fastwebnet.it

http://www.argonauti.org
la Natura di Puglia e Basilicata

 Regione Puglia  ~ Prov.: Bari  ~ Città: Bari  ~  Messaggi: 2770  ~  Membro dal: 12/09/2006  ~  Ultima visita: 05/06/2020

angela corasaniti
Amministratore



Inserito il - 07/11/2008 : 20:26:22  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di angela corasaniti Aggiungi angela corasaniti alla lista amici  Rispondi Quotando
Immagine:

95,05 KB

Ho trovato delle notizie molto particolari che riguardano l'evoluzione dell'apparato uditivo (tra i più semplici) di Noctua pronuba, e la sua capacità di sfuggire ai pipistrelli.
http://darwininitalia.blogspot.com/...recchio.html

Riporto il testo

Friday, January 26, 2007
Bisogna avere orecchio

Alcune falene hanno evoluto una sofisticata capacita' di udire i richiami di ecolocazione dei pipistrelli, loro predatori.

Sebbene posseggano uno dei sistemi uditivi tra i piu' semplici fra gli animali, dotato fino a soli quattro neuroni collegati ad un minuscolo timpano, esse hanno acquisito nella loro storia evolutiva la capacita' di udire gli ultrasuoni usati dai pipistelli per coordinare le loro battute di caccia notturne. E non solo: James Windmill, un esperto in nanotecnologie, e i suoi colleghi della University of Bristol presentano dalle pagine di Current Biology una evidenza davvero sorprendente. Noctua pronuba, una falena particolarmente diffusa in Inghilterra, dimostra di essere in grado di modulare dinamicamente la frequenza alla quale risulta sensibile, accorgendosi dell'imminente attacco di un pipistrello: in questo frangente, infatti, il predatore utlizza ultrasuoni di frequenza piu' alta, in molti casi uscendo dal campo di sensibilita' della preda. Secondo il modello matematico elaborato dagli autori, l'orecchio N. pronuba si sintonizza rapidamente sulle alte frequenze non appena un aumento dell'intensita' dell'ultrasuono avverte la falena dell'arrivo del predatore, e questa sensibilita' permane addirittura per diversi minuti dopo che il primo attacco (e ultrasuono annesso) e' cessato.
Secondo Windmill, ci troviamo di fronte a una vera e propria escalation co-evolutiva, dato che alcuni pipistrelli mostrano di utilizzare diverse frequenze di ultrasuoni per confondere le proprie prede.

Paola Nardi








  Firma di angela corasaniti 
angelacorasaniti@fastwebnet.it

http://www.argonauti.org
la Natura di Puglia e Basilicata

 Regione Puglia  ~ Prov.: Bari  ~ Città: Bari  ~  Messaggi: 2770  ~  Membro dal: 12/09/2006  ~  Ultima visita: 05/06/2020 Torna all'inizio della Pagina

rocco
Moderatore



Inserito il - 08/11/2008 : 10:44:19  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di rocco Aggiungi rocco alla lista amici  Rispondi Quotando
La natura non finisce mai di sorprenderci!
e di evolversi!
rocco






 Regione Puglia  ~ Prov.: Bari  ~ Città: Bari  ~  Messaggi: 2025  ~  Membro dal: 04/09/2007  ~  Ultima visita: 12/12/2014 Torna all'inizio della Pagina
  Discussione  
      Bookmark this Topic  
| Altri..
 
Vai a:

Herniasurgery.it | Snitz.it | Crediti Snitz Forums 2000
Questa pagina è stata generata in 0,14 secondi.