Argonauti - La Natura di Puglia e Basilicata - Loxosceles rufescens - Sicariidae
    Argonauti - La Natura di Puglia e Basilicata

Argonauti - La Natura di Puglia e Basilicata
Nome Utente:

Password:
 


Registrati
Salva Password
Password Dimenticata?

 

    


Menù riservato agli utenti registrati - Registrati  

Nota Bene : INSERITE SEMPRE DATA E LUOGO (ANCHE SOLO IL COMUNE) DEGLI AVVISTAMENTI



 Tutti i Forum
 FAUNA E FLORA DI PUGLIA, BASILICATA e CALABRIA
 INSETTI, RAGNI e C. (INVERTEBRATI)
 Loxosceles rufescens - Sicariidae
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:


      Bookmark this Topic  
| Altri..
Autore Discussione  

ferdinando
Moderatore



Inserito il - 23/09/2012 : 13:07:59  Link diretto a questa discussione  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di ferdinando Aggiungi ferdinando alla lista amici  Rispondi Quotando
Lama balice 23/09/12

Immagine:

371,73 KB






 Firma di ferdinando 
ferdinando
ferdinandoatlantelamabalice.blogspot.it

 Regione Puglia  ~ Prov.: Bari  ~ Città: bari  ~  Messaggi: 1792  ~  Membro dal: 19/01/2011  ~  Ultima visita: 04/10/2018

angela corasaniti
Amministratore



Inserito il - 02/11/2012 : 20:15:47  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di angela corasaniti Aggiungi angela corasaniti alla lista amici  Rispondi Quotando
Sto recuperando pian pianino le vecchie discussioni.
Il ragno fotografato è un Sicariidae, Loxosceles rufescens, chiamato comunementem ragno violino per una caratteristica macchia a forma di violino che si distingue sul cefalotorace.

E' considerato, con la Malmignatta, un ragno il cui morso può provocare dei problemi.
In Italia è distribuito in tutta la penisola. Non è un ragno aggressivo, preferisce la fuga, ma se si sente in trappola può mordere.
Il morso può a volte provocare (dipende dalla sensibilità del singolo individuo) ferite necrotiche la cui guarigione può essere lunga e difficoltosa (loxoscelismo cutaneo). La pericolosità non dipende tanto dal veleno in se' quanto da alcuni batteri che si possono trovare nei cheliceri e nelle ghiandole velenifere come Clostridium perfrigens.

Tempo fa' ho raccolto alcune publicazioni sull'argomento che mi interssava molto.
Purtroppo nessuna di queste riquarda in modo specifico L. rufescens ma specie più pericolose (la cui presenza non risulta in Italia) come L. reclusa. Ne cito una (per chi volesse approfondire l'argomento) in cui sono ben descritta la fisiopatologia del loxoscelismo e le differenze analizzate nel veleno delle diverse specie.
"Insights into brown spider and loxoscelism"
di MH Appel, R Bertoni da Silveira, W Gremski1, SS Veiga (2005)













  Firma di angela corasaniti 
angelacorasaniti@fastwebnet.it

http://www.argonauti.org
la Natura di Puglia e Basilicata

 Regione Puglia  ~ Prov.: Bari  ~ Città: Bari  ~  Messaggi: 2770  ~  Membro dal: 12/09/2006  ~  Ultima visita: 05/06/2020 Torna all'inizio della Pagina

ferdinando
Moderatore



Inserito il - 02/11/2012 : 21:24:36  Link diretto a questa risposta  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di ferdinando Aggiungi ferdinando alla lista amici  Rispondi Quotando
Grazie Angela una descrizione precisa,non sapevo che fosse cosi velenoso.Complimenti per la tua passione.





  Firma di ferdinando 
ferdinando
ferdinandoatlantelamabalice.blogspot.it

 Regione Puglia  ~ Prov.: Bari  ~ Città: bari  ~  Messaggi: 1792  ~  Membro dal: 19/01/2011  ~  Ultima visita: 04/10/2018 Torna all'inizio della Pagina
  Discussione  
      Bookmark this Topic  
| Altri..
 
Vai a:

Herniasurgery.it | Snitz.it | Crediti Snitz Forums 2000
Questa pagina è stata generata in 0,14 secondi.